A piedi sul mare: una passeggiata sul lungomare di Livorno

lungomare di Livorno

 

Da sempre il mare fa parte del patrimonio genetico dei livornesi e la bellezza del lungomare di Livorno ne è evidente espressione. Questo forte legame si percepisce nell’aria, passo dopo passo. Che tu abbia a disposizione qualche giorno o poche ore per visitare la nostra città, non puoi rinunciare ad una rigenerante passeggiata sul mare…ti farà bene respirare un po’ di salmastro!

Una passeggiata al profumo di salmastro

Fin da bimbi noi livornesi siamo abituati a frequentare molto assiduamente queste zone, indipendentemente dalle temperature e dalle condizioni metereologiche: la domenica e quando si ha un po’ di tempo libero si va sul mare. Solo pioggia e Libeccio forte potrebbero scoraggiarci, ma non è proprio quando il mare è in tempesta che ci regala spettacoli mozzafiato?!

Il lungomare di Livorno si snoda per circa 7 km se prendiamo come punti di riferimento di inizio e fine il porto labronico e Antignano (quartiere meridionale di Livorno), ma si inoltra ancora più verso sud se consideriamo anche il tratto costiero del Romito.

Il percorso, che anche sulle mappe delinea il profilo della città, apre la discesa a calette e spiaggette battute soprattutto d’estate. Oltre alle camminate, si presta molto bene a tutte le attività che a noi ci garbano di più: si portano i figlioli a giocare, si praticano sport, e si incontrano gli amici per gustare uno spaghettino alla scoglio. Molto spesso la sera, al calar del sole, si fa l’aperitivo appoggiati alla spalletta godendosi alcuni tra i più bei tramonti mai visti.

I luoghi di interesse sono numerosi e ce n’è per tutti i gusti, tra i quali la Terrazza Mascagni, la chiesa di San Jacopo in Acquaviva, la prestigiosa Accademia Navale, ma anche attrazioni più esotiche come la scultura lignea Moai donata proprio da un gruppo di abitanti dell’Isola di Pasqua alla città di Livorno.

La Terrazza Mascagni

Iniziando la passeggiata dal porto, dopo pochi km si apre davanti a te davanti un piazzale sul mare in stile liberty, che prende il nome dal famoso compositore musicale Pietro Mascagni, il quale proprio a Livorno ebbe i natali: la Terrazza Mascagni.

Senza dubbio uno dei posti più suggestivi simbolo del territorio livornese, si presenta come una scacchiera bianca e nera che a seconda della prospettiva sembra andare a confondersi con il blu del mare. Famoso è il suo gazebo progettato in principio per i concerti, che qualche sera, se sei fortunata, potresti vedere illuminato da colori diversi. Lo slargo regala scorci davvero romantici, ma sa mostrare anche un’anima più dinamica…come in uno skate park si sfreccia, si pattina, e si impenna con le bici.

Ad amici e parenti che vengono a trovarmi da fuori propongo sempre una bella girata sul lungomare di Livorno. E se c’è tempo, spesso propongo anche una visita alla vicina Pisa, per conoscere un’altra faccia della nostra bella Toscana.

 

E a te, non è venuta voglia di venire a farti un giro?!

Sono curiosa di sapere qual è il tratto che ti è piaciuto di più.

Elena

 

 

 

You are viewing Last Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui ci va il contenuto dl popup in italiano